Test

Atina
Atina Estremo e forse più imponente baluardo sannita a difesa delle vie di accesso al Sannio, viene ricordata per prima dal poeta latino Virgilio che la annovera tra le cinque città del Lazio alleate di Turno contro Enea, definendola "potens". Nel III sec. a.C. viene conquistata dai Romani, sotto la cui dominazione ebbe il rango di prefettura, poi di colonia, infine di municipio.

Subì in seguito invasioni e saccheggi ad opera dei barbari. Rasa al suolo dal tremendo terremoto del 1349, fu ricostruita per volere della famiglia Cantelmo. Oggi è una cittadina tranquilla, dove la modernità non ha sopraffatto un luminoso passato. Tra i suoi "gioielli" architettonici, le antichissime mura poligonali del IV - V sec. a.C., il Palazzo Ducale e la settecentesca cattedrale di S. Maria Assunta.

Vivacissima in estate, Atina ospita manifestazioni internazionali, come il festival "Atina Jazz" e il Festival del Folklore. L'agronomo locale Pasquale Visocchi, lo scorso secolo, ha introdotto in questa zona il vitigno del Cabernet, inaugurando così una pregiata e ricercata produzione vinicola. L'azienda di Giovanni Palombo ha contribuito ad ottenere il marchio di qualità Atina DOC nel 1999.
Informazioni
Image Sindaco: Fausto Lancia
Image Municipio: tel. 077660091
Image Abitanti: 4480 ca
Image Altitudine: 490 m
Image Dist. dal Capoluogo 55 Km
Image Carabinieri: tel. 0776691142
Image Vigili Urbani tel. 0776609162
Image Pro loco tel. 0776609309
Image Patrono: S. Marco Galileo
Image Giorno di mercato: Lunedì
Image C.A.P. 03042
Image Pronto soccorso tel. 118
Manifestazioni
• Mostra nazionale Cinofilia (aprile)
• Raduno di auto e moto d'epoca
  (II decade di maggio)
Cantinatina (Agosto)
Festival "Atina Jazz" (ultima dom.di luglio)
• Gare di deltaplano (fine luglio)
Festival internazionale del folklore (prima sett. agosto)
  (I domenica di agosto)
• Trofeo di ciclismo "Bastianelli" (15 agosto)
Atina DOC (ottobre)
• Estate Musicale Atinate, musica classica
  (agosto)
• Notte Bianca (agosto)
Musei
 Museo Civico Archeologico (raccolta dei 
  reperti archeologici di origine romana e pre
  romana rinvenuti nella Valle di Comino)
Museo internazionale del folklore e della civiltà contadina
(costumi, strumenti musicali e attrezzi agricoli)
C'è da vedere
I figli Illustri
• Lucio Munazio Planco (Generale dell'esercito
  di Giulio Cesare) 
Pasquale Visocchi (Agronomo cui si deve 
  l'introduzione in questa zona del vitigno 
  Cabernet)
Specialità gastronomiche
Fiere
• Fiera di S. Marco (1/2 ottobre)
Mangiare e Dormire

  
Consulta l'elenco delle strutture ricettive

Come si raggiunge

In treno: Treno Roma-Napoli - fermata Cassino. Autobus CO.TRA.L. per Atina.
Via Autostrada:  A1(Milano-Napoli) - uscita Cassino. Superstrada Cassino-Sora direzione Sora - 1° uscita Atina.
 
 
Copyright 2017 Benvenuti in Val di Comino.  Basato su piattaforma Joomla. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional