Test

La Valle

La Valle di Comino Il versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise e la vasta Valle di Comino costituiscono senza ombra di dubbio uno dei comprensori più belli e rinomati dal punto di vista naturalistico dell'intera regione Lazio.

Il suo nome discende dalla città di "Cominium", distrutta secondo Tito Livio e Dionigi di Alicarnasso, nel 293 a.C. durante la terza guerra sannitica. 

Le colture e i prodotti della montagna toccano in questo angolo della Ciociaria livelli notevolissimi. I formaggi, specialmente ovini e caprini, costituiscono la massima espressione di tipicità nella Valle.

La produzione dei vini, capitanati dal Cabernet di Atina ma forti della presenza di numerosi vitigni nobili impiantati nel XIX secolo dal celebre Visocchi, ha ormai valicato, per fama, i confini locali e raggiunge prestigiosi traguardi in campo nazionale ed internazionale.

Di qualità elevatissima, i Tartufi che si raccolgono sulle alture della Valle, che sono di tipo pregiato e vengono in gran parte esportati. Per gli abitanti di Campoli Appennino la sua raccolta è ormai un' antica tradizione, una prelibatezza che ha reso famoso in tutto il mondo questo piccolo centro appenninico.

La Valle di Comino

Molto vario il patrimonio gastronomico ottenuto mediante l’uso del tartufo: dal semplice condimento, usato per le fettuccine e per le altre paste fresche, alle salse (si trovano anche già preparate) utilizzate per aromatizzare crostini e pietanze, fino ad arrivare ai dolci a base del prezioso fungo tuberoso.

Una specialità, unica nel suo genere in tutto il Lazio e che si pone per qualità ai massimi livelli italiani è quella dei Torroncini di pasta di mandorle (ma le varietà sono ormai tantissime) che si trovano nel cuore della Valle di Comino. Frutto di un’industria alimentare dalle tradizioni antichissime i torroncini della Val Comino (in particolare di Alvito) sono una bontà da non perdere per nessun motivo.

Nelle campagne si coltivano diverse specialità tra le quali troneggia il fagiolo cannellino. Di rara sapidità e consistenza pastosa è questa una caratteristica della cucina del luogo che si esprime in diverse specialità. Alla semplice e diffusa pasta e fagioli si aggiunge (ma è questo il vero piatto caratteristico) una minestra di fagioli con ritagli di pasta fresca realizzata con solo acqua e farina molata a spessore ampio (sagne, nell’accezione più diffusa, ma questo tipo di pasta assume svariati appellativi a seconda delle zone).

La Valle di Comino

La presenza dei fiumi e, in particolare, del lago di Posta Fibreno, detta le regole di una cucina basata sul pesce di acqua dolce. La presenza di una varietà di trota autoctona (la macrostigma) di eccellente qualità in cucina ha permesso lo sviluppo di una vera e propria scuola locale basata sui piatti di pesce. Si possono dunque consumare trote cucinate in vari modi ed anche primi piatti conditi con le salse realizzate con fauna acquatica che non hanno rivali.

 
Copyright 2017 Benvenuti in Val di Comino.  Basato su piattaforma Joomla. Our site is valid CSS Our site is valid XHTML 1.0 Transitional